Mediexplorer

È stata valutata la frequenza di disturbi neurocognitivi HIV-associati ( HAND ) nei soggetti HIV+ e si è determinato se la frequenza di HAND fosse cambiata nel corso di 4 anni di follow-up. Il Mult ...


Il virus dell'immunodeficienza ( HIV ) umana e la terapia antiretrovirale ( ART ) possono aumentare il rischio di malattia del fegato grasso ( anche detta steatosi epatica ). Sono state determinate ...


La coinfezione da virus dell'epatite C ( HCV ) è un problema sanitario crescente negli individui positivi al virus della immunodeficienza umana ( HIV+ ). Tuttavia, una percentuale considerevole di pa ...


L’uso del trattamento antiretrovirale per l’infezione da HIV-1 ( virus della immunodeficienza umana ) ha ridotto morbilità e mortalità correlate all’AIDS e previene la trasmissione del virus HIV-1. ...


I biomarcatori di infiammazione e di coagulazione, interleuchina-6 ( IL-6 ) e D-dimero, sono predittivi di mortalità per tutte le cause nella infezione cronica da HIV-1. Tuttavia, il loro valore predi ...


L’infezione da virus HIV ( virus della immunodeficienza umana ) porta alla attivazione della coagulazione, che può aumentare il rischio di aterosclerosi e malattia tromboembolica venosa. Si è ipotizza ...


Negli ultimi 2 anni, gli studi clinici hanno dimostrato la sicurezza e l'efficacia di tre inibitori della integrasi [ Raltegravir ( RAL; Isentress ), Elvitegravir ( EVG ) e Dolutegravir ( DTG ) ], un ...


È stata descritta la prevalenza di danno neurocognitivo ( NCI ) tra le persone con infezione da HIV ( HIV+ ) con diagnosi e gestione precoce, rispetto ai controlli HIV-negativi.È stato condotto uno st ...


Un ciclo breve di terapia antiretrovirale nella infezione primaria da virus della immunodeficienza umana ( HIV ) potrebbe rallentare la progressione, ma non è stato valutato in modo adeguato.Adulti co ...


I contraccettivi ormonali sono ampiamente utilizzati, ma gli effetti sul rischio di infezione da virus HIV-1 non sono ben definiti.È stato condotto uno studio per valutare l’associazione tra uso di co ...


È stato studiato l'andamento dell'incidenza di cancro anale in pazienti affetti da HIV in trattamento a lungo termine con terapia antiretrovirale combinata ( cART ), rispetto alla popolazione g ...


Nonostante le terapie antiretrovirali combinate ( cART ), una percentuale significativa di pazienti con infezione da HIV (virus dell'immunodeficienza umana ) sviluppano disturbi neurocognitivi associa ...


La progressiva disfunzione immunitaria e la sindrome da immunodeficienza acquisita ( AIDS ) si sviluppano nella maggior parte delle persone con infezione da virus dell’immunodeficienza umana di tipo 1 ...


Una delle maggiori limitazioni dei virus ricombinanti come vettori per i vaccini è quella che preesistenti anticorpi neutralizzanti anti-vettore possono ridurre le risposte delle cellule T agli antige ...


È stato compiuto uno studio per stimare il beneficio clinico dell’inizio della terapia antiretrovirale altamente attiva ( HAART ) rispetto alla terapia posticipata in un dato mese nei paz ...


Uno studio ha valutato l’effetto della resistenza ai farmaci trasmessa sull’esito nel primo anno della terapia antiretrovirale di combinazione all’interno di un’ampia collabora ...


E' stata valutata, attraverso uno studio prospettico, la prevalenza del DNA del poliomavirus delle cellule di Merkel ( MCPyV ) e la carica virale tra gli uomini positivi al virus dell'immunodeficienza ...


L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare il tasso di difetti alla nascita e i relativi fattori di rischio nei bambini nati da donne sieropositive che ricevono terapia con f ...


Nelle popolazioni con infezione da virus HIV che stanno invecchiando grazie alla migliorata longevità ottenuta con la terapia antiretrovirale combinata, sia la ipertrigliceridemia che la neurop ...


I dati che descrivono l'incidenza e la sopravvivenza nelle patologie del sistema nervoso centrale correlate ad HIV negli ultimi anni sono scarsi.Tra il 1996 e il 2007, è stato svolto uno studio ...


È stato compiuto uno studio di coorte multicentrico al fine di valutare la sopravvivenza e i fattori predittivi di mortalità dopo diagnosi di tumore tra le persone con infezione da virus HIV sottopost ...


Gli esiti di trapianto renale e immunosoppressione in persone infettate dal virus dell’immunodeficienza umana HIV non sono completamente noti.È stato condotto uno studio prospettico e non ...


Non è noto se le persone con HIV che non hanno ricevuto terapia antiretrovirale ed hanno alte conte di cellule CD4 abbiano una mortalità superiore rispetto alla popolazione generale.&Egr ...


Uno studio cross-sezionale e osservazionale ha determinato la frequenza dei disturbi neurocognitivi correlati ad virus dell’immunodeficienza umana ( HIV ) e le caratteristiche associate in un ca ...


Dati recenti relativi alle conseguenze dell'infezione da virus dell'immunodeficienza umana ( HIV ) non-trattata, e l'aumento delle opzioni di trattamento per pazienti naive o con precedente esperienza ...


È stato condotto uno studio per determinare i fattori associati a performance neurocognitiva basale in pazienti infettati dal virus HIV, arruolati nello studio neurologico SMART ( Strategies fo ...


La terapia antiretrovirale di combinazione ha migliorato la sopravvivenza nei pazienti con infezione da HIV o AIDS, ma resta incerto il suo impatto sul cambiamento di prevalenza e incidenza di disturb ...


L’insorgenza di tumori e il ruolo che l’immunodeficienza, la carica virale di HIV e la terapia antivirale di combinazione è stato finora poco studiato. Ricercatori del Clinical Epid ...


Con l’aumento dell’aspettativa di vita delle persone infettate da virus dell’immunodeficienza umana ( HIV ), i tumori sono diventati un’importante causa di morbilità e m ...


Lo sviluppo di un vaccino sicuro ed efficace contro il virus dell'immunodeficienza umana ( HIV-1 ) è critico per il controllo pandemico.In uno studio di efficacia, in doppio cieco, randomizzato ...


I Ricercatori dell’University of California - San Diego negli Stati Uniti e dell’University of New South Wales a Sydney in Australia, hanno constatato un significativo miglioramento neurop ...


Dopo l'introduzione della terapia antiretrovirale altamente attiva ( HAART ), il trattamento intensivo, compresa la terapia ad alte dosi ( HDT ) e il trapianto di cellule staminali del sangue periferi ...


Gli anticorpi neutralizzanti che si sviluppano nel tempo in alcuni soggetti infettati dal virus HIV-1, definiscono epitopi critici, utili per disegnare nuovi vaccini contro il virus dell’immunod ...


Non è chiaro quale sia il momento ottimale per l’inizio della terapia antiretrovirale nei pazienti asintomatici con infezione da virus dell’immunodeficienza umana ( HIV ).I Ricercat ...


E’ stata esaminata l’immunogenicità e l’efficacia clinica di due strategie di immunizzazione con il vaccino ricombinante ALVAC-HIV a base di canarypox ( vCP1452 ) nei pazienti ...


Uno studio clinico di fase II, noto come STEP, e che stava valutando un vaccino prodotto da Merck & Co contro il virus HIV, è stato interrotto nel settembre 2007 a causa del più alto ...


Sono stati riportati casi di disfunzione renale nei pazienti riceventi Tenofovir disoproxil fumarato ( Viread ).Ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine, a Baltimora negli Stati U ...


L’incidenza del sarcoma di Kaposi, del linfoma non-Hodgkin e del tumore della cervice si è ridotta tra le persone affette da AIDS. Ricercatori del National Cancer Institute ( NCI ) a Beth ...


La sospensione temporanea della terapia antiretrovirale nei pazienti infettati dal virus HIV potrebbe ridurre gli effetti indesiderati ed i costi del trattamento. Sebbene la terapia HAART ( Highly Act ...


Osservazioni cliniche hanno indicato che i pazienti con co-infezione HIV-HCV possono andare incontro a perdita di peso durante duplice terapia. Ricercatori della University of Pennsylvania School of M ...


Nell’era della terapia HAART, la diarrea in forma cronica è comune nei pazienti con infezione da HIV ( Human Immunodeficiency Virus ). In questi pazienti viene consigliato di evitare il lattosio, ma q ...


E’ stato studiato l’effetto del virus dell’epatite C ( HCV ) sulla progressione della malattia da HIV e sui cambiamenti precoci nella conta delle cellule CD4 e del carico virale del ...


Le nuove linee guida riguardanti il trattamento dell’infezione da HIV/AIDS riconosciute dall’US Department of Health and Human Services ( DHHS ) sostengono l’impiego dell’Enfuvirtide ( Fuzeon ) assiem ...


Ricercatori italiani hanno valutato l’esistenza di una variabilità inter-individuale nell’attività della timidin-chinasi ( TK ) e della deossicitidina-chinasi (dCK ), due enzimi coinvolti nel primo st ...


Gli studi TORO hanno evidenziato un eccellente profilo di sicurezza di Fuzeon ( Enfuvirtide ), e la sua aggiunta al regime di base personalizzato non ha portato ad alcun aumento nella gravità o ...


La terapia antiretrovirale altamente efficace ( HAART ) ha mostrato la sua efficacia in differenti popolazioni, ma i dati tra gli utilizzatori di droghe iniettabili sono limitati.I soggetti con infezi ...


Nel 2001, il 59% della popolazione inglese affetta da infezione da virus HIV presentava una conta linfocitaria CD4 inferiore a 200 cellule/microl, per lo più a causa di un ritardo nella diagnos ...


Zidovudina ( AZT ) è un inibitore della trascrittasi inversa, ampiamente impiegato per il trattamento delle persone con infezione da HIV-1 e HIV-2.I dati ottenuti da pazienti trattati indicano ...


L’effetto della terapia antiretrovirale sulla progressione precoce dell’infezione perinatale da virus dell’immunodeficienza umana ( HIV ) non è ben definita.Ricercatori della ...


Ricercatori del Royal Perth Hospital in Australia hanno condotto uno studio allo scopo di valutare la frequenza ed il genotipo delle cellule T CD8 specifiche per cytomegalovirus nei pazienti affetti d ...