GSK Infettivologia
Sinusiti Mascellari Odontogene
Sinusite
Forum Infettivologico

Combinazione a dose fissa di Bictegravir, Emtricitabina e Tenofovir alafenamide in adolescenti e bambini con infezione da HIV


Bictegravir è un potente inibitore del trasferimento del filamento dell'integrasi ( INSTI ) con un'elevata barriera genetica alla resistenza.
Bictegravir, coformulato con Emtricitabina e Tenofovir alafenamide ( Biktarvy ), è raccomandato dalle principali linee guida europee e statunitensi per il trattamento dell'infezioe da HIV come regime a compressa singola per adulti e adolescenti.

Uno studio ha valutato la farmacocinetica, la sicurezza e l'efficacia del passaggio a questo regime in bambini e adolescenti con soppressione virologica con HIV.

In questo studio a braccio singolo, in aperto, sono stati arruolati bambini e adolescenti con soppressione virologica di età compresa tra 6 e meno di 18 anni con HIV in 22 cliniche ospedaliere in Sud Africa, Thailandia, Uganda e Stati Uniti.

I partecipanti eleggibili avevano un peso corporeo di almeno 25 kg, erano virologicamente soppressi ( HIV-1 RNA inferiore a 50 copie per ml ) con un regime ART stabile per almeno 6 mesi prima dello screening, avevano una conta CD4 di almeno 200 cellule per microl, e una velocità di filtrazione glomerulare stimata ( eGFR ) di almeno 90 ml/min per 1.73 m2 secondo la formula di Schwartz allo screening.

Tutti i partecipanti hanno ricevuto il regime a dose fissa di Bictegravir 50 mg, Emtricitabina 200 mg e Tenofovir alafenamide 25 mg una volta al giorno.

L'analisi farmacocinetica è stata utilizzata per la conferma del dosaggio e i risultati sono stati confrontati con i valori degli adulti.

Gli esiti primari erano l'area sotto la curva alla fine dell'intervallo di somministrazione ( AUC tau ) e la concentrazione alla fine dell'intervallo di somministrazione ( C tau ) di Bictegravir e l'incidenza di eventi avversi emergenti dal trattamento e anomalie di laboratorio alla settimana 24.

Le analisi di efficacia e di sicurezza hanno incluso tutti i partecipanti che hanno ricevuto almeno una dose del farmaco in studio.

Sono stati riportati i risultati a 48 settimane.

Tra il 2016 e il 2018 sono stati arruolati 102 partecipanti. 100 partecipanti hanno ricevuto Bictegravir, Emtricitabina e Tenofovir alafenamide ( coorte 1 adolescenti di età compresa tra 12 e meno di 18 anni, n=50; coorte 2 bambini di età compresa tra 6 e meno di 12 anni, n=50 ).

L'AUC tau media di Bictegravir è stata 89.100 ng x h/ml ( coefficiente di variazione 31.0% ) negli adolescenti ( coorte 1 ) e 128.000 ng x h/ml ( 27.8% ) nei bambini ( coorte 2 ). Rispetto agli adulti, Bictegravir C tau è stata inferiore del 35% negli adolescenti e dell'11% nei bambini.

Gli intervalli di confidenza ( IC ) al 90% di entrambi i parametri rientravano nel limite di equivalenza farmacocinetica predefinito e nell'intervallo complessivo di esposizioni osservate negli adulti e ritenuti sicuri ed efficaci ( rapporto della media geometrica dei minimi quadrati GLSM 86.3% per AUC tau e 65.4% per C tau negli adolescenti; GLSM 125% per AUC tau e 88.9% per C tau per i bambini ).

Bictegravir, Emtricitabina e Tenofovir alafenamide sono risultati ben tollerati; la maggior parte degli eventi avversi è stata di grado 2 o inferiore in gravità, e non sono stati segnalati eventi avversi gravi correlati al farmaco in studio.

Un partecipante ha interrotto il farmaco in studio a causa di eventi avversi ( insonnia di grado 2 e ansia ).

La soppressione virologica ( HIV-1 RNA inferiore a 50 copie per ml ) è stata mantenuta da tutti e 100 i partecipanti alla settimana 24 e da 98 su 100 ( 98% ) alla settimana 48; nessun partecipante ha avuto resistenza emergente dal trattamento.

Negli adolescenti e nei bambini con HIV, il regime a compressa singola di Bictegravir, Emtricitabina e Tenofovir alafenamide è stato ben tollerato, e ha mantenuto la soppressione virologica.
I dati supportano il trattamento dell'HIV negli adolescenti e nei bambini con questo regime a compressa singola.

Attualmente, il regime a compressa singola è raccomandato come trattamento di prima linea negli Stati Uniti per gli adolescenti e come regime alternativo nei bambini, e ha il potenziale per rappresentare un regime importante nella popolazione pediatrica. ( Xagena2021 )

Gaur AH et al, Lancet Child & Adolescent Health 2021; 5: 642-651

Inf2021 Pedia2021 Farma2021


Indietro