Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it
XagenaNewsletter

Associazione tra profilassi pre-esposizione all'HIV e incidenza di infezioni a trasmissione sessuale nei soggetti ad alto rischio di infezione da HIV


Evidenze emergenti suggeriscono che il rischio di infezioni a trasmissione sessuale ( STI ) di natura batterica, aumenti tra gli uomini gay e bisessuali dopo l'inizio della profilassi pre-esposizione all'HIV ( virus dell'immunodeficienza umana ) ( PrEP ).

Sono stati descritti l'incidenza delle infezioni a trasmissione sessuale e i fattori di rischio comportamentali in una coorte di uomini prevalentemente gay e bisessuali che usano la profilassi pre-esposizione, e sono stati esaminati i cambiamenti nell'incidenza delle infezioni a trasmissione sessuale dopo l'inizio della profilassi PrEP.

Lo studio PrEPX ( Pre-exposure Prophylaxis Expanded ), uno studio di intervento in più siti, in aperto, è stato nidificato all'interno della rete di cliniche ACCESS ( Australian Collaboration for Coordinated Enhanced Sentinel Surveillance ).
Sono stati arruolati 4.275 partecipanti ( 2016-2018 ) a Victoria, in Australia. Di questi, 2.981 sono stati arruolati in 5 cliniche ACCESS ( 3 cliniche per le cure primarie, 1 di salute sessuale e 1 servizio basato sulla comunità di test rapidi per l'HIV ), hanno avuto almeno 1 visita di follow-up e sono stati monitorati fino al 2018.

Al momento dell'arruolamento, i partecipanti hanno ricevuto giornalmente Tenofovir disoproxil fumarato ed Emtricitabina per via orale per la PrEP per HIV, test trimestrali per HIV e infezioni a trasmissione sessuale e monitoraggio clinico.

L'esito primario era l'incidenza di clamidia, gonorrea o sifilide. Sono stati calcolati i tassi di incidenza e i rapporti di rischio che descrivono i fattori di rischio comportamentale della diagnosi di infezione a trasmissione sessuale.
I rapporti del tasso di incidenza ( IRR ), adeguati alla variazione della frequenza dei test, hanno descritto le variazioni nell'incidenza delle infezioni a trasmissione sessuale dal pre-arruolamento di 1 anno allo studio di follow-up tra i partecipanti con i dati dei test di pre-arruolamento ( n=1.378 ).

Tra i 2.981 individui ( età media, 34 anni ), il 98.5% si è identificato come maschio gay o bisessuale, il 29% ha utilizzato la profilassi PrEP prima dell'arruolamento, 89 ( 3% ) si sono ritirati e sono stati censurati alla data del ritiro, lasciando 2.892 ( 97.0% ) iscritti al follow-up finale.

Durante un follow-up medio di 1.1 anni ( 3.185.0 anni-persona ), sono state diagnosticate 2.928 malattie sessualmente trasmissibili tra 1.427 partecipanti ( 48% ) ( 1.434 clamidia, 1.242 gonorrea, 252 sifilide ).

L'incidenza delle infezioni a trasmissione sessuale è stata di 91.9 per 100 anni-persona, con 736 partecipanti ( 25% ) che rappresentavano 2.237 ( 76% ) casi di tutte le infezioni STI.

Tra i 2.058 partecipanti con dati completi per analisi multivariabili, età più giovane, maggior numero di partner e sesso di gruppo sono stati associati a un rischio maggiore di infezioni a trasmissione sessuale, mentre l'uso del preservativo non lo è stato.

Tra i 1.378 partecipanti con i dati dei test di pre-arruolamento, l'incidenza delle infezioni a trasmissione sessuale è aumentata da 69.5 per 100 anni-persona prima dell'arruolamento a 98.4 per 100 anni-persona durante il follow-up ( IRR, 1.41 ).

Dopo l'aggiustamento per la frequenza dei test, l'aumento dell'incidenza da 1 anno pre-arruolamento al follow-up è risultato significativo per qualsiasi infezione STI ( IRR aggiustato, 1.12 ) e per la clamidia ( IRR aggiustato, 1.17 ).

Tra gli uomini gay e bisessuali che usano la profilassi PrEP, le infezioni a trasmissione sessuale sono state altamente concentrate in un sottoinsieme e l’uso della profilassi PrEP dopo l'arruolamento allo studio è stato associato a un'aumentata incidenza delle infezioni a trasmissione sessuale rispetto al pre-arruolamento.
Questi risultati hanno evidenziato l'importanza di frequenti test per le infezioni a trasmissione sessuale tra gli uomini gay e bisessuali che usano la profilassi pre-esposizione. ( Xagena2019 )

Traeger MW et al, JAMA 2019; 321: 1380-1390

Inf2019 Farma2019


Indietro