Xagena Mappa
Medical Meeting
Farmaexplorer.it
Gastrobase.it

Cabotegravir intramuscolare a lunga durata d'azione e Rilpivirina negli adulti con infezione da HIV-1


Cabotegravir e Rilpivirina sono farmaci antiretrovirali in via di sviluppo come formulazioni iniettabili a lunga durata d'azione.
Lo studio LATTE-2 ha valutato Cabotegravir a rilascio prolungato più Rilpivirina ( Edurant ) per il mantenimento della soppressione virale di HIV-1 fino a 96 settimane.

In uno studio randomizzato, in fase 2b, in aperto, gli adulti naive al trattamento con infezione da HIV-1 hanno ricevuto inizialmente Cabotegravir 30 mg più Abacavir - Lamivudina 600-300 mg una volta al giorno.
L'obiettivo dello studio è stato quello di selezionare un regime di dosaggio per via intramuscolare basato su un confronto tra attività antivirale, tollerabilità e sicurezza dei due regimi di dosaggio intramuscolare relativi a Cabotegravir orale più Abacavir - Lamivudina.

Dopo un periodo di induzione di 20 settimane con Cabotegravir orale con Abacavir - Lamivudina, i pazienti con soppressione virale ( HIV-1 RNA nel plasma inferiore a 50 copie per ml ) sono stati assegnati in modo casuale a Cabotegravir per via intramuscolare a lunga durata più Rilpivirina a intervalli di 4 settimane ( Cabotegravir a lunga durata d'azione 400 mg più Rilpivirina 600 mg, due iniezioni da 2 ml ) o a intervalli di 8 settimane ( Cabotegravir a lunga durata d'azione 600 mg più Rilpivirina 900 mg; due iniezioni da 3 ml ) o hanno continuato con Cabotegravir orale più Abacavir - Lamivudina.

La randomizzazione è stata stratificata per HIV-1 RNA ( inferiore o meno a 50 copie per ml ) durante le prime 12 settimane del periodo di induzione.

Gli endpoint primari erano la proporzione di pazienti con soppressione virale alla settimana 32 ( come definito dall'algoritmo di analisi della Agenzia regolatoria statunitense FDA [ Food and Drug Administration ] ), i fallimenti virologici definiti dal protocollo e gli eventi di sicurezza fino a 96 settimane.

Tutti i pazienti assegnati in modo casuale che hanno ricevuto almeno una dose di farmaco in studio durante il periodo di mantenimento sono stati inclusi nelle analisi di efficacia e sicurezza primaria.
L'analisi primaria ha valutato l'ipotesi che la proporzione con soppressione virale per ciascun regime a lunga durata d'azione non fosse peggiore della proporzione con regime orale di oltre il 10% ( denotata comparabile ) secondo una regola di decisione prespecificata ( cioè, posteriore probabilità di comparabilità superiore al 90% ).

Tra 309 pazienti arruolati, 286 sono stati assegnati in modo casuale al periodo di mantenimento ( 115 a ciascuno dei gruppi di 4 settimane e 8 settimane e 56 al gruppo di trattamento orale )

Lo studio è attualmente in corso.

A 32 settimane dalla randomizzazione, entrambi i regimi a lunga durata d'azione hanno soddisfatto i criteri primari di comparabilità nella soppressione virale rispetto al gruppo di confronto orale.

La soppressione virale è stata mantenuta a 32 settimane in 51 ( 91% ) su 56 pazienti nel gruppo di trattamento orale, 108 ( 94% ) su 115 pazienti nel gruppo di 4 settimane ( differenza 2.8% vs trattamento orale ) e 109 ( 95% ) su 115 pazienti nel gruppo di 8 settimane ( differenza 3.7% vs trattamento orale ).

Alla settimana 96, la soppressione virale è stata mantenuta in 47 ( 84% ) su 56 pazienti sottoposti a trattamento orale, 100 ( 87% ) su 115 pazienti nel gruppo di 4 settimane e 108 ( 94% ) su 115 pazienti nel gruppo di 8 settimane.
3 pazienti ( 1% ) hanno presentato fallimento virologico definito dal protocollo ( 2 nel gruppo di 8 settimane, 1 nel gruppo di trattamento orale ).

Le reazioni al sito di iniezione sono state di intensità lieve ( 3.648 su 4.360 iniezioni, 84% ) o moderata ( 673 su 4.360 iniezioni, 15% ) e raramente hanno portato all'interruzione ( 2 su 230 pazienti, inferiore a 1% ); il dolore al sito di iniezione è stato segnalato più frequentemente.
Eventi avversi gravi durante il mantenimento sono stati riportati in 22 ( 10% ) su 230 pazienti nei gruppi intramuscolari ( gruppi di 4 settimane e 8 settimane ) e in 7 ( 13% ) su 56 pazienti nel gruppo di trattamento orale; nessuno è stato correlato al farmaco.

La combinazione di due farmaci completamente iniettabile a lunga durata d'azione di Cabotegravir e Rilpivirina ogni 4 settimane o ogni 8 settimane è risultata efficace quanto la terapia orale quotidiana con tre farmaci per mantenere la soppressione virale di HIV-1 per 96 settimane ed è stata ben accettata e tollerata. ( Xagena2017 )

Margolis DA et al, Lancet 2017; 390: 1499-1510

Inf2017 Farma2017


Indietro